Il rispetto della tradizione e il coraggio di innovare
ci hanno guidato per oltre un secolo,
forgiando la nostra storia e la nostra identità.
IDENTITA'
Ogni nostro vino è una poesia dedicata al suo vitigno d’origine;
un atto d’amore verso il territorio
FAMIGLIA
Dedizione, territorio,
eccellenza e tradizione
IL MONDO PICCINI 1882

Slide “Tutto ciò che facciamo nel presente è sia per il passato sia per il futuro”

Queste quindici parole racchiudono tutta la storia secolare dell’azienda.
Le quattro generazioni che si sono susseguite si sono sempre tese la mano l’un l’altra, nel rispetto della tradizione e nell’attenzione costante all’innovazione.
keyboard_arrow_down

Slide Piccini 1882 è una storica azienda vinicola toscana di proprietà della famiglia Piccini, che vive e opera nel cuore del Chianti Classico dal 1882.

Slide Sotto la guida di Mario Piccini, la quarta generazione della famiglia, Piccini è oggi una delle aziende più dinamiche ed innovative del panorama italiano, potendo contare su 7 tenute, che costituiscono altrettanti progetti paralleli al brand di successo Piccini.

Slide

Slide In Toscana l’azienda è proprietaria di Fattoria di Valiano (Chianti Classico), Tenuta Moraia (Maremma), Villa al Cortile (Montalcino) e Geografico (Gaiole in Chianti e San Gimignano); a queste, da alcuni anni, si sono aggiunte le tenute "vulcaniche" di Torre Mora sull’Etna, in Sicilia, e Regio Cantina nel cuore dell’Aglianico del Vulture, in Basilicata. keyboard_arrow_down

Slide

Slide Identità Dal 1882 proponiamo le più originali e differenti espressioni di cultura e tradizione del vino italiano.

PICCINI 1882 è la storia di quattro generazioni che si sono tramandate la
passione e la cultura del vino. È una storia di avventura e di sforzo paziente, di lavoro e di sapienza,
di asperità superate e di successi ottenuti con sacrificio.

Slide Famiglia, territorio e tradizione sono per Piccini un trampolino di lancio, un punto di partenza che illumina la strada verso il futuro.

Slide Famiglia FAMIGLIA

La nostra tradizione ha inizio nel 1882 di soli 7 ettari. Il suo proprietario, Angiolo Piccini, poteva
contare unicamente sulla forza della sua passione; un fuoco che le generazioni successive hanno
alimentato, facendo tesoro del più grande insegnamento lasciato dal capostipite.

Slide

PRIMA GENERAZIONE

“Non conta quanto fai, ma quanta passione metti in ciò che fai”.

Angiolo Piccini fondò l’azienda più di un secolo fa con sua moglie, Maria Teresa Totti, acquistando 7 ettari di terreno a Poggibonsi. La coppia diede inizio alla produzione del Chianti nei fiaschi di paglia e ad una crescita graduale nel corso della seconda decade del 1900, con l’acquisto di altri appezzamenti.

SECONDA GENERAZIONE

 “Tutto ciò che facciamo nel presente è sia per il passato sia per il futuro”

Nel 1925 Mario, erede di Angiolo, prese le redini dell’azienda che, grazie a lui, superò gli anni difficili della Grande Depressione e della Seconda Guerra Mondiale. Il maggior contributo di Mario fu quello di aprire le porte di Piccini ai primi clienti internazionali. Infatti, esportò il vino Chianti “Il Preferito” in Germania e in Austria – due paesi a tutt’oggi molto fedeli al marchio Piccini.

TERZA GENERAZIONE

“Gli unici vini che vale la pena fare sono quelli in cui credi”

Alla morte di Mario Piccini nel 1963, la conduzione dell’azienda passò a Pierangiolo Piccini e a sua moglie Marcella Sammicheli (l’attuale Presidente Piccini1882) che continuarono ad apportare cambiamenti dinamici all’interno dell’azienda, ampliando l’assortimento dei prodotti e stabilendo un regime dei prezzi competitivo per quanto riguarda i vini prestigiosi – una politica aziendale ancora oggi promossa con grande impegno.

QUARTA GENERAZIONE

“Quest’eredità è un privilegio e, allo stesso tempo, un impegno da parte nostra nel continuare a scrivere la storia di famiglia capitolo dopo capitolo, anno dopo anno, annata dopo annata, guardando sempre al futuro”

Dal 2004 Mario Piccini, l’attuale amministratore delegato, guida l’azienda assieme alle sorelle Martina ed Elisa. Oggi, Piccini1882 comprende cinque aziende agricole di nicchia in Italia, e il suo marchio viene classificato come uno dei più riconosciuti brand toscani nel mondo.

QUINTA GENERAZIONE

Oggi l’azienda è presieduta da Mario Piccini, supportato dalle sorelle Martina ed Elisa e dai figli Ginevra, Benedetta e Michelangelo coinvolti in prima persona nelle attività aziendali.

Slide Il Mondo Piccini

Slide Dal 1882 la famiglia Piccini insegue un sogno, poi divenuto solido progetto imprenditoriale: raccontare l’Italia del vino attraverso le eccellenze enologiche del suo territorio.
Sono ben cinque le tenute, oggi tutte a conduzione biologica, entrate nel novero della famiglia Piccini.
keyboard_arrow_down

Slide

“Tutto ciò che facciamo nel presente è sia per il passato sia per il futuro”

Queste quindici parole racchiudono tutta la storia secolare dell’azienda. Le quattro generazioni che si sono susseguite si sono sempre tese la mano l’un l’altra, nel rispetto della tradizione e nell’attenzione costante all’innovazione.

Piccini1882 è una storica azienda vinicola toscana di proprietà della famiglia Piccini, che vive e opera nel cuore del Chianti Classico dal 1882.

Sotto la guida di Mario Piccini, la quarta generazione della famiglia, Piccini è oggi una delle aziende più dinamiche ed innovative del panorama italiano, potendo contare su 7 tenute, che costituiscono altrettanti progetti paralleli al brand di successo Piccini.

In Toscana l’azienda è proprietaria di Fattoria di Valiano (Chianti Classico), Tenuta Moraia (Maremma), Villa al Cortile (Montalcino) e Geografico (Gaiole in Chianti e San Gimignano); a queste, da alcuni anni, si sono aggiunte le tenute "vulcaniche" di Torre Mora sull’Etna, in Sicilia, e Regio Cantina nel cuore dell’Aglianico del Vulture, in Basilicata.

Identità

Dal 1882 proponiamo le più originali e differenti espressioni di cultura e tradizione del vino italiano.

PICCINI 1882 è la storia di quattro generazioni che si sono tramandate la passione e la cultura del vino. È una storia di avventura e di sforzo paziente, di lavoro e di sapienza, di asperità superate e di successi ottenuti con sacrificio.

Famiglia, territorio e tradizione sono per Piccini un trampolino di lancio, un punto di partenza che illumina la strada verso il futuro.

Famiglia

La nostra tradizione ha inizio nel 1882 di soli 7 ettari. Il suo proprietario, Angiolo Piccini, poteva contare unicamente sulla forza della sua passione; un fuoco che le generazioni successive hanno alimentato, facendo tesoro del più grande insegnamento lasciato dal capostipite.

PRIMA GENERAZIONE

“Non conta quanto fai, ma quanta passione metti in ciò che fai”.

Angiolo Piccini fondò l’azienda più di un secolo fa con sua moglie, Maria Teresa Totti, acquistando 7 ettari di terreno a Poggibonsi. La coppia diede inizio alla produzione del Chianti nei fiaschi di paglia e ad una crescita graduale nel corso della seconda decade del 1900, con l’acquisto di altri appezzamenti.

SECONDA GENERAZIONE

 “Tutto ciò che facciamo nel presente è sia per il passato sia per il futuro”

Nel 1925 Mario, erede di Angiolo, prese le redini dell’azienda che, grazie a lui, superò gli anni difficili della Grande Depressione e della Seconda Guerra Mondiale. Il maggior contributo di Mario fu quello di aprire le porte di Piccini ai primi clienti internazionali. Infatti, esportò il vino Chianti “Il Preferito” in Germania e in Austria – due paesi a tutt’oggi molto fedeli al marchio Piccini.

TERZA GENERAZIONE

“Gli unici vini che vale la pena fare sono quelli in cui credi”

Alla morte di Mario Piccini nel 1963, la conduzione dell’azienda passò a Pierangiolo Piccini e a sua moglie Marcella Sammicheli (l’attuale Presidente del Gruppo Piccini) che continuarono ad apportare cambiamenti dinamici all’interno dell’azienda, ampliando l’assortimento dei prodotti e stabilendo un regime dei prezzi competitivo per quanto riguarda i vini prestigiosi – una politica aziendale ancora oggi promossa con grande impegno.

QUARTA GENERAZIONE

“Quest’eredità è un privilegio e, allo stesso tempo, un impegno da parte nostra nel continuare a scrivere la storia di famiglia capitolo dopo capitolo, anno dopo anno, annata dopo annata, guardando sempre al futuro”

Dal 2004 Mario Piccini, l’attuale amministratore delegato, guida l’azienda assieme alle sorelle Martina ed Elisa. Oggi, Tenute Piccini comprende cinque aziende agricole di nicchia in Italia, e il suo marchio viene classificato come uno dei più riconosciuti brand toscani nel mondo.

QUINTA GENERAZIONE

Oggi l’azienda è presieduta da Mario Piccini, supportato dalle sorelle Martina ed Elisa e dai figli Ginevra, Benedetta e Michelangelo coinvolti in prima persona nelle attività aziendali.

Il Mondo Piccini

Dal 1882 la famiglia Piccini insegue un sogno, poi divenuto solido progetto imprenditoriale: raccontare l’Italia del vino attraverso le eccellenze enologiche del suo territorio. Sono ben cinque le tenute, oggi tutte a conduzione biologica, entrate nel novero della famiglia Piccini.

Slide CONTATTI | INVESTOR RELATIONS COOKIE POLICY | PRIVACY POLICY CREDITS | | PRESS KIT TENUTE PICCINI S.P.A. - P. IVA 00368360525